Contenitore secondario

Il Contenitore secondario è richiesto per il trasporto in sicurezza in accordo alla normativa ADR. Trova applicazione sia nel trasporto biologico, che in trasporti specifici, come materiale in formalina, chemioterapici.

Il contenitore è a tenuta ermetica per evitare la fuoriuscita accidentale di liquidi pericolosi ed è munito di maniglia.

Prodotto in materiale resistente agli urti tutelando così l’operatore in caso di caduta accidentale ed in materiale trasparente per un controllo costante dell’integrità del contenuto.

Deve contenere materiale assorbente sul fondo atto a contenere la fuoriuscita accidentale di citostatico.

Spazio all’interno del contenitore secondario che consente l’inserimento di uno stabilizzatore della temperatura non a contatto diretto con i campioni.

Visualizzazione di 1-12 di 16 risultati

Visualizzazione di 1-12 di 16 risultati